Fondazione

Scopi della Fondazione

La Fondazione porta il nome di Giuseppe Sciacca, nato a Roma il 12 agosto 1960 e deceduto il 21 settembre 1986, studente di architettura che durante la sua breve esistenza ha dato prova di una forte dirittura morale e di una grande generosità verso il prossimo; deceduto prematuramente a causa di un incidente (mancata apertura del paracadute), avvenuto in occasione dei festeggiamenti in onore della Beata Vergine del Divino Amore, nel cielo sovrastante il venerato Santuario romano.

La Fondazione dedicata a “Giuseppe Sciacca”, ha scelto questo giovane virtuoso quale convinto assertore di valori perenni e indelebile esempio da additare alle nuove generazioni, per favorire – attraverso la Carità e la Cultura – l’affermazione dei principi della Giustizia e della Pace dei Popoli. Nella piena e assoluta convinzione che la radice e il fondamento della dignità dell’uomo sono da ricondurre al suo Signore e Creatore, la Fondazione vuole farsi interprete della voce di ogni essere umano la cui soprannaturale dignità viene misconosciuta e violata da più parti.

La Fondazione non ha fini di lucro, e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale. In particolare si prefigge di perseguire finalità atte e dirette alla tutela, valorizzazione e salvaguardia dei minori, degli anziani, dei diversamente abili, degli indigenti, con riferimento a qualsiasi area geografica del mondo.

La Fondazione persegue lo scopo di cooperare allo sviluppo socio – economico delle tante aree geografiche del mondo con cui potrà stabilire contatti di varia natura, laddove sussistano situazioni di maggiore problematicità e/o di indigenza economica.

Gli strumenti che la Fondazione intende adoperare per realizzare le suddette finalità investono molteplici settori:

a) contribuire – sia finanziariamente sia con ogni altro mezzo utile e opportuno – alla realizzazione del Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca” quale mezzo privilegiato per l’affermazione e la divulgazione delle finalità statutarie; sostenere l’attività benefica del Banco dei Tutori Ortopedici “Giuseppe Sciacca”, per la lotta alla spina bifida dei bambini polacchi e di altre nazioni; attuare inoltre progetti ad hoc, convegni, conferenze, seminari di studio, corsi di formazione e qualsivoglia attività didattica, di studio.

Per raggiungere il suo scopo la Fondazione potrà esercitare attività filantropiche e di di elargizione di fondi, assicurandosi che le finalità della Fondazione siano perseguite, istituire, promuovere, sovvenzionare borse di studio e di ricerca scientifica, nonché esercitare ogni altra attività necessaria alla realizzazione degli scopi statutari che l’Organo Amministrativo ritenga opportuna.

Ai sensi dell’art. 10, comma 1, lett. c) del decreto legislativo n. 460/97 la Fondazione non svolgerà in ogni caso attività diverse da quelle menzionate alla lettera a), comma 1 art. 10 del D. Lgs. 460/97 ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse. Il tutto nel rispetto della normativa di cui al D. Lgs. n. 460/1991 e di tutte le altre norme di legge in materia di enti non commerciali e di organizzazioni non lucrative di utilità sociale.

L’emblema della Fondazione

L’emblema della Fondazione è costituito da uno scudo sannitico partito, alla croce d’argento, bordata d’oro, posta sulla partizione, al braccio latitudinale spostato  in capo con scritta di rosso “Giuseppe Sciacca di Carità e Cultura per la Giustizia e la Pace dei Popoli – Onlus”. Nel 1° all’immagine al naturale di Giuseppe Sciacca sorridente, col capo di rosso alla scritta  di argento nel campo “Fondazione”; nel 2° di rosso con nave (caravella) al naturale, rivolta e navigante su onde d’argento, alle tre vele latine e due bandiere d’argento con croce di rosso, col capo di rosso alla sagoma d’argento della cupola della Basilica di San Pietro.

La Fondazione collabora con le seguenti Istituzioni:

Loghi Istituzioni